Rubrica 4
berna
Rubrica 4

Annunci

Terraferma-TI: il Ticino che va a Chios …

Terraferma-TI: il Ticino che va a Chios per la dignità dei rifugiati

Se vi è capitato di chiedervi come stareste se fosse successo a voi di dover fuggire abbandonando ogni cosa, ritrovandovi ogni giorno a domandarvi come procurarvi cibo e a come...

Read more

Revamp-it: il computer-recycling

Revamp-it: il computer-recycling

Anche i vecchi computer sono veloci. Nessuno spreco di materiale, nessuno sfruttamento di lavoratori. “Revamp-it” ricicla i computer, li manda in parte in Africa e inserisce persone nel mondo di...

Read more
Il commento
  • 1
  • 2
  • 3
Prev Next

La rivoluzione silenziosa

Generoso Chiaradonna, laRegione, 24.11.2016 /  Il progresso tecnologico non ha avuto un’evoluzione lineare e continua, ma ha conosciuto strappi più o meno rapidi, con conseguenze anche violente sulle società in...

Read more

Coraggio

Francesca Rigotti, Ticinosette, numero 37,10 settembre 2010 /  Si è parlato molto, moltissimo di paura, in questi anni post 11 settembre, ormai quasi un decennio. Anche questo settimanale ne ha scritto...

Read more

La moneta, tra scambio e dominazione

Reinventare la moneta. Destinata a facilitare la circolazione dei beni, la moneta (o meglio l’uso che se ne fa) diventa un ostacolo. È giunto il momento di reinventarla. Alcuni spunti...

Read more
Hans Rudolf Herren

Diffondere conoscenza invece dei soldi

La Fondazione combatte povertà e fame e si fa forte per la diffusione e l’uso di metodi ecologici. Essi garantiscono un miglioramento durevole delle condizioni di vita nel Nord e nel Sud e proteggono nello stesso tempo l’ambiente.
La Fondazione è convinta che lo sviluppo si basi sul sapere e quindi non distribuisce soldi o merci, ma unicamente conoscienze. Biovision dimostra alla gente in Africa dell'Est nuove possibilità di soluzioni e permette loro con questo una vita autonoma e indipendente.

La gente riceve accesso a informazioni essenziali nell'ambito dell'agricoltura e della salute e con questo i mezzi per aiutarsi e per migliorare la propria vita. Oltre a diffondere sapere, Biovision mette a disposizione diversi canali con informazioni per piccoli contadini in Africa. La Fondazione può contare sui risultati delle loro esperienze e le ricerche sul posto.
Al centro dell’attività è la sostenibilità e quindi ci vuole gente che difenda gli interessi dei piccoli contadini anche a livello globale. Un lavoro arduo, visto che l’industria agricola è determinata da tanti grandi che se ne fregano degli interessi dei piccoli. Il presidente della Fondazione (Hans Rudolf Herren) vorrebbe dare ai piccoloi contadini africani una voce e far ascoltare i loro desideri.
L’idea per Biovision nacque già nella metà dei anni '80, quando Hans Rudolf Herren riusciva a salvare milioni di vite umane combattendo con mezzi biologici un insetto dannoso per la manioca. Nel 1995 è stato il prima e unico svizzero a ricevere il riconoscimento mondiale per la nutrizione. Egli ha investito il premio nella creazione di Biovision, la Fondazione per uno sviluppo durevole.

 
Fonte: Zeitpunkt 116, p.40