Rubrica 1
berna
Rubrica 1

Annunci

Terraferma-TI: il Ticino che va a Chios …

Terraferma-TI: il Ticino che va a Chios per la dignità dei rifugiati

Se vi è capitato di chiedervi come stareste se fosse successo a voi di dover fuggire abbandonando ogni cosa, ritrovandovi ogni giorno a domandarvi come procurarvi cibo e a come...

Read more

Revamp-it: il computer-recycling

Revamp-it: il computer-recycling

Anche i vecchi computer sono veloci. Nessuno spreco di materiale, nessuno sfruttamento di lavoratori. “Revamp-it” ricicla i computer, li manda in parte in Africa e inserisce persone nel mondo di...

Read more

Il successo del microcredito presso gli imprenditori

Il microcredito conosce in Svizzera un successo crescente. L’Associazione solidarietà e creazione d’impresa (ASECE), specializzata in questo tipo di finanziamenti agli imprenditori, ha del resto appena ampliato la sua rete per rispondere alla domanda.

Dopo il cantone Vaud e la Svizzera romana, l’ASECE copre ormai il Ticino e la regione tedesca, con delle antenne rispettivamente a Lugano e a Lyss (BE).

Vittima del suo successo, l’organizzazione manca del capitale per soddisfare tutte le sollecitazioni degli imprenditori. In effetti è contattata da numerose persone le cui domande di credito sono state rifiutate dalle banche. L’anno scorso, sono stati circa 270 ad avere sollecitato l’aiuto dell’ASECE; di questi soltanto 15 hanno alla fine ottenuto un prestito.

Il capitale della fondazione, che ammonta a CHF 900'000.-, é destinato ad aumentare negli anni a venire, grazie in particolare al potenziale aiuto delle banche cantonali. Per rafforzare la raccolta di fondi, la fondazione può contare su un nuovo presidente con un indirizzario ben fornito: si tratta di Yvette Jaggi, ex sindaco di Losanna ed ex-presidente di Pro Helvetia.

Leader svizzera del microcredito, l’ASECE non impiega esclusivamente volontari. Questo modo di funzionare le permette di limitare i costi e di offrire dei tassi vantaggiosi, compresi tra il 3.5% ed il 4.5% su una durata di tre o quattro anni. L’importo dei prestiti, che sono destinati esclusivamente a persone residenti in Svizzera, varia tra CHF 5'000.- e CHF 30'000.-.

L’obiettivo del suo fondatore, l’ex industriale filantropo Georges Aegler, é quello di lottare contro l’ineguaglianza a livello di accesso al credito, che si tratti di prestiti bancari o di capitale di rischio. A suo modo di vedere, queste ineguaglianze impedirebbero il "mantenimento di un’economia artigianale tradizionale" e diminuirebbero la competitività nel mercato.

asece

fonte: portale PMI della Confederazione